Ti trovi in:  Home news notizia
 

News


NOTIZIA



Presentato alla cittadinanza il progetto del Ponte del Mare.

Pescara, 06-03-2006

"La cerimonia di presentazione dell’opera si è svolta venerdì scorso nella Sala Consiliare del Palazzo di Città dalle ore 11.00.
Nella pagine del sito dedicate al Sindaco, nella sezione galleria fotografica, è possibile visualizzare alcune immagini della Cerimonia."

Ascolta la notizia

Il 3 marzo è stato il giorno del Ponte del Mare, il nuovo ponte ciclopedonale che congiungerà le riviere di Pescara.
Venerdì mattina, in una Sala Consiliare affollata di autorità, di cittadini e di alunni delle scuole medie, si è svolta la cerimonia di presentazione del progetto dell’avveniristica opera che unificherà il lungomare di Pescara, proponendosi come la vera e propria porta della città sul mare.
Alla presentazione di venerdì, oltre al Sindaco Luciano D’Alfonso, al Presidente del Consiglio Comunale Gianni Melilla e agli Assessori Armando Mancini e Tommaso Di Biase, hanno partecipato anche il Sindaco di Mostar, Ljubo Bešlić e il Vice Sindaco di Spalato, Ivan Kuret, che con la loro autorevole presenza hanno contribuito ad esprimere la forte valenza simbolica e relazionale della nuova infrastruttura. Inoltre, sono intervenuti l’architetto Walter Pichler, Presidente della Stalbau Pichler, impresa italotedesca leader nel settore delle costruzioni meccaniche che si occuperà della realizzazione dell’opera e il Prof. Enzo Siviero, Direttore del Dipartimento di costruzione dell’architettura presso lo IUAV di Venezia, che è intervenuto in qualità di consulente e garante della qualità architettonica dell’infrastruttura. Durante il suo intervento, il Sindaco ha sottolineato l’importanza che questa nuova opera riveste quale simbolo della città che cresce e si propone come ponte ideale per le relazioni fra l’Italia e l’Oriente: “La realizzazione del Ponte del Mare è un segno molto forte per riagganciare i tratti importanti della nostra identità. Pescara, un tempo, era una città divisa poi diventata unica ma non è mai stata un luogo chiuso dalle mura. Nel suo percorso per diventare una città europea è essenziale favorire la dimensione delle relazioni ed il ponte è l’opera che meglio può simboleggiare questa volontà. L’idea di città che ci sta cuore, infatti, è quella di un territorio che favorisca il vincolo tra i cittadini, il conoscersi e il riconoscersi”.
I dettagli tecnici dell’opera, i tempi, i materiali e le modalità di realizzazione del ponte sono state illustrate da Walter Pichler. Il ponte, che sarà lungo 400 metri ed alto 10, avrà due corsie, una larga quattro metri e riservata ai pedoni, l’altra larga tre metri con un percorso ciclabile, che si ricongiungeranno nella parte finale dell’opera formando un’unica sede. Il progetto prevede un pilone centrale, leggermente inclinato, che sosterrà una fune alla quale saranno fissati i tiranti che reggeranno i due rami separati del ponte. Sia il pilone centrale che i tiranti saranno illuminati e, all’estremità dell’opera, saranno realizzate due scalinate per consentire l’accesso dai piazzali delle marine. La struttura portante sarà realizzata in acciaio mentre la piattaforma sarà in calcestruzzo. Supervisore del progetto è il Prof. Enzo Siviero, massimo esperto italiano di ponti, che durante il suo intervento ha sottolineato la portata innovativa del progetto dal punto di vista architettonico ed elogiato la capacità del Sindaco nel tessere rapporti con imprenditori e bravi architetti. A Pichler e Siviero il Sindaco ha consegnato una pergamena quale riconoscimento “per la progettazione di straordinaria qualità dell’avveniristico Ponte del Mare che congiungerà le riviere di Pescara, consentendo così alla città di ritrovarsi unita al suo interno e aperta nei confronti dei Paesi e delle comunità del Mediterraneo”.
Nel corso della cerimonia sono intervenuti anche i cinque imprenditori che finanzieranno l’opera, Gilberto Ferri, Enrico Marramiero, Carlo Toto, Renzo Di Properzio e Roberto Marinucci, Direttore generale della Fater S.p.a. Il Sindaco, come riconoscimento del generoso contributo che si sono impegnati a dare per la relizzazione dell’opera, ha conferito ai cinque imprenditori un encomio solenne per la “munifica sollecitudine nei confronti della Città e delle sue esigenze di dotarsi di infrastrutture dalle eminenti funzioni simboliche e relazionali, in grado di esprimere la vocazione profonda di Pescara come città unita e congiunta con gli altri Paesi e comunità del Mediterraneo”.
In chiusura di cerimonia, sono stati premiati gli alunni delle classi che hanno presentato il nome “Ponte del Mare”, scelto dalla Commissione dei Saggi come il più adatto ad intitolare l’opera con la seguente motivazione: “Si tratta di un nome astratto, breve e di facile memorabilità. Il nome Ponte del Mare evoca perfettamente l’importanza delle acque che bagnano le coste della città di Pescara e che contraddistinguono la zona della Marina nella quale sarà realizzata l’opera”.
Gli alunni che hanno presentato tale denominazione sono Matteo Legnini della classe 1^ E e Francesca Dell’Osa della classe 1^ A della scuola media “Luigi Antonelli” oltre che le classi 2^ C della scuola “Rossetti-Mazzini”, 3^ B della scuola “Benedetto Croce” e 3^ C, 3^ F, 3^ B e 2^ G della scuola “Luigi Antonelli”.

Nella pagine del sito dedicate al Sindaco, nella sezione galleria fotografica, è possibile visualizzare alcune immagini della Cerimonia di presentazione del ponte.

Un’immagine notturna del Ponte del Mare che congiungerà le due riviere di Pescara.



Gabinetto Sindaco

logo







HOME PAGE