Ti trovi in:  Home news notizia
 

News


NOTIZIA



20-04-2018

Balneazione: sono conformi i prelievi di controllo sul primo campionamento svolto dall’Arta

Di Carlo: “Divieti solo temporanei, come stabilisce la procedura regionale”
Ascolta la notizia

 

“Nella giornata di oggi è stata pubblicata l’ordinanza per la stagione balneare. In merito ai parametri stabiliti dalle normative nazionali e regionali, Pescara parte con due divieti temporanei di balneazione in corrispondenza dei punti di prelievo di via Balilla e via Galilei, in quanto definite zone di “acque scarse  delibera di giunta regionale n. 169del 21 marzo scorso, caratterizzate, cioè, dalla elevata variabilità dei valori.

Una variabilità infatti attestata dai risultati dei primi campionamenti effettuati dall’Arta in vista dell’avvio ufficiale della stagione, che partirà dal prossimo primo maggio. Dal campionamento del 16 aprile scorso, come peraltro citato anche dall’ordinanza sindacale, emergevano dati di non conformità nei due punti di prelievo, a fronte dei quali l’Arta ha effettuato dei campionamenti di controllo il 18 aprile scorso, i cui risultati sono stati resi noti oggi (in allegato alla nota) e hanno dato piena conformità rispetto ai limiti di legge e che consentono la balneazione.

Tale variabilità è un dato storico per Pescara, ma nel corso degli ultimi anni e a fronte delle attività di controllo e di contrasto dell’inquinamento compiute dall’Amministrazione sta migliorando, come dimostra il passaggio dell’area di campionamento di Fosso Vallelunga da area di acque scarse a “sufficienti”.

Tuttavia al fine di rimuovere il divieto temporaneo contemplato nell’ordinanza, sarà necessario che si registrino dati conformi per due campionamenti consecutivi (il 14 maggio e l’11 giugno, secondo il calendario Arta https://www.artaabruzzo.it/download/notizie/696/calendario_controlli2018.pdf ), effettuati a stagione avviata, come stabilito dalle direttive regionali e dal protocollo in materia di balneazione della Regione Abruzzo. 

Una meta a cui aspiriamo al più presto, considerato che in questi mesi è stato attivato tutto il possibile perché la balneabilità del nostro mare cambiasse in meglio”.

 

Pescara, 20 aprile 2018  

 




L’assessore all’Ambiente Simona Di Carlo






TORNA INDIETRO


HOME PAGE