Ti trovi in:  Home news notizia
 

News


NOTIZIA



12-04-2019

Intitolata a Marco Giuliante la palestra di Fontanelle

Stamane la scopertura della targa di intitolazione al ragazzo scomparso ad agosto a soli 24 anni
Ascolta la notizia

E' stata intitolata a Marco Giuliante, il giovane pescarese scomparso a soli 24 anni dopo una dura malattia, la palestra di Fontanelle. Una struttura completata e aperta dall'Amministrazione, nel cuore di uno dei quartieri più sensibili della città, dove oggi operano associazioni che promuovono l'attività sportiva e dove tanti giovani si allenano con entusiasmo e passione. Presenti il sindaco Marco Alessandrini, l'assessore allo Sport Marco Presutti, il presidente del Coni Enzo Imbastaro, il consigliere regionale Antonio Blasioli che ha seguito l'iter della palestra da vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici, consiglieri Pierpaolo Zuccarini e Adamo Scurti. La targa è stata scoperta insieme ai famigliari di Marco, la mamma, la sorella la ragazza e il papà Angelo Giuliante, responsabile del servizio Impianti Sportivi del Comune, che ha visto nascere la palestra.

 

“Sono contento ed emozionato per questa intitolazione – così il sindaco Marco Alessandrini – Contento perché vedo la palestra finalmente attiva e piena di vita, come abbiamo fortemente voluto in questi anni, cercando le risorse per ultimarla e portando a termine un lavoro che era rimasto sospeso per troppo tempo. Sono emozionato perché l’intitolazione è un tributo all'amore che il giovane Marco Giuliante ha sempre coltivato per lo sport e un ricordo costante per tutti coloro che lo hanno amato, della sua vita che si è conclusa troppo presto, nel pieno dei suoi anni, lo scorso agosto. Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato perché la palestra finalmente fosse attiva e anche per questo giorno, perché intitolandola è come far continuare qui quella passione interrotta e farlo attraverso lo sport che praticano tanti giovanissimi talenti dell’atletica e delle arti marziali, è di certo il modo migliore: perché lo sport insegna a vivere e ad andare avanti con le proprie forze”.

 

 

Pescara 12 aprile 2019







TORNA INDIETRO


HOME PAGE