Ti trovi in:  Home news notizia
 

News


NOTIZIA



30-08-2019

PESCARA COMBATTE L’ABUSO DI OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO

Conferenza stampa del Sindaco Carlo Masci per illustrare le azioni dell'Amministrazione contro l'abuso di occupazione di suolo pubblico
Ascolta la notizia

“Sarà la città delle Regole e in tale direzione l’Amministrazione si sta muovendo. Anche nel campo dell’occupazione di suolo pubblico da parte delle attività commerciali.”

Il sindaco Carlo Masci, alla presenza del vicesindaco Santilli, degli assessori comunali e dei capigruppo di maggioranza,  ha illustrato oggi  l’azione messa in atto dal Comune di Pescara per dare un forte segnale di discontinuità con le precedenti amministrazioni in tema di contrasto all’occupazione abusiva degli spazi pubblici. E ha annunciato i primi provvedimenti posti in essere dall’Amministrazione e consistenti nella chiusura temporanea, per tre giorni, di 4 attività nel centro cittadino, e nella notifica di 12 provvedimenti di avvio del procedimento di decadenza per l’occupazione di suolo pubblico.

“Una prima risposta forte a tutti quei commercianti che rispettano le regole. Questa città avrà sempre la massima sensibilità nei confronti dei commercianti e professionisti che rispetteranno le regole e sarà però inflessibile con chi queste regole non le vuole rispettare.”

Il sindaco Carlo Masci ha illustrato l’avvio dell’azione specificando che i controlli sono stati affidati a una squadra della Polizia Municipale e che tali provvedimenti sono stati notificati ieri e avranno effetto da oggi. Per quanto riguarda la chiusura temporanea delle tre attività commerciali, essa viene applicata a coloro che hanno reiterato l’illegittimità dell’occupazione di suolo pubblico, portando a termine quella azione sanzionatoria che prima spesso si perdeva nelle nebbie del tempo. Il sindaco Carlo Masci ha ricordato che al Tavolo della Sicurezza è stato contestato al Comune la scarsa azione sanzionatoria nei confronti delle regole degli spazi pubblici. Pertanto ora l’Amministrazione non intende più venir meno a un controllo continuo ed efficace del rispetto di tali regole. Rispetto che si estenderà, secondo il Primo cittadino, anche alle abitudini di offrire a poco prezzo consumazioni di superalcolici, abitudini che hanno portato all’aumento del consumo di tali bevande tra i giovani e giovanissimi.

“Prima i provvedimenti trovavano la loro conclusione dopo almeno sei mesi, oggi invece li concludiamo dopo un iter di dieci giorni. Lavoriamo a stretto contatto con la Società che si occupa degli spazi pubblici (ICA Srl – Imposte Comunali Affini - ) e non sarà l’unica azione. Il settembre infatti prenderanno servizio 30 vigili urbani stagionali che daranno un grande contributo fino al 30 dicembre. E con tali forze riusciremo a programmare con miglior efficacia le strategie per il controllo cittadino capillare delle regole. Tra le prossime azioni si inserisce anche il controllo di quelle attività commerciali gestite da imprenditori extracomunitari e che vendono bevande alcoliche (vino e birra ecc.) a prezzi stracciatissimi. Verificheremo che abbiano tutte le autorizzazioni in regola e cercheremo di capire il perché di questa concorrenza sleale nei confronti delle attività che rispettano tutte le regole.  Infine istituiremo in brevissimo tempo il Presidio di Polizia Municipale nei locali degli ex Silos."







TORNA INDIETRO


HOME PAGE