Ti trovi in:  Home news notizia
 

News


NOTIZIA



10-10-2019

CONSIGLIO SOLENNE PER IL PREMIO CIATTE’ D’ORO e DELFINO D’ORO 2019

Conferite le benemerenze alle personalità che si sono distinte nei diversi ambiti della cultura e del vivere civile
Ascolta la notizia


In un Consiglio Comunale  solenne, oggi 10 ottobre, sono state conferite le Benemerenze civiche dei Ciatté e dei Delfini d’oro.

Dodici i 12 i nominativi indicati dalla Commissione dei Saggi formata da Domenico Cappuccilli, Michela De Amicis, Piergiorgio Landini, Claudio Palma, Luciana Vecchi, Gianfranco Visci e dal sindaco Carlo Masci, cui sono stati consegnati i Ciatté d’Oro (se pescaresi) e i Delfini per le personalità che vivono e operano fuori città.

La cerimonia, aperta dal Presidente del Consiglio Marcello Antonelli, è iniziata con l’esecuzione dell’Inno di Mameli affidato Elena Polidoro, allieva del Conservatorio  L. D’Annunzio di Pescara, per poi proseguire con le consegne dei Delfini d’oro a una emozionatissima Giulia Basel, al prof. Agostino Consoli, ai prof. Giuseppe Mauro e al prof. Remo Ruffini, con quest’ultimo ha ripercorso le tappe che hanno portato a Pescara il Centro di ricerca ICCRA ricordando che tra i cittadini onorari di Pescara vi è anche il prof. Roy Patrick Kerr, matematico neozelandese, premio Crafoord per l’astrofisica (premio conferito dall’Accademia Svedese della Scienza)

Dopo un intervallo musicale affidato al duo formato dal chitarrista Simone D’Andreamatteo e dalla violinista Kristina Esekova (allievi del Conservatorio Luisa D’Annunzio di Pescara)

il Consiglio Comunale ha voluto tributare i Ciatté d’oro alla memoria all’imprenditore Daniele Becci (presente la figlia), al sindaco Gabriella Bosco (il premio è stato consegnato nelle mani della sorella), al preside Walfrido Bosco (era presente il figlio) e al giornalista Pasquale Pacilio (il premio è stato ritirato dal figlio).

Nel  giorno dedicato al Santo Patrono della Città, i Ciatté d’oro sono invece andati  al Maresciallo dell’Aeronautica Miliatre  Ezio Barbi, all’imprenditore Vincenzo Marinelli, assente perché impegnato con la nazionale di calcio Under 21 (al suo posto ha ritirato la nipote), a un emozionatissimo Enea Cetrullo (artista poliedrico) e all’inossidabile Don Palmerino Di Sciascio, fondatore e parrocco della  della Beata Vergine Maria del Rosario, al quale sono andate anche le parole di ringraziamento del Arcivescovo di Pescara-Penne, Mons. Tommaso Valentinetti.







TORNA INDIETRO


HOME PAGE