Ti trovi in:  Home news notizia
 

News


NOTIZIA



23-01-2020

Confcommercio incontra l’assessore al Bilancio Seccia

Non ci saranno aumenti della Tari per le realtà produttive

Ascolta la notizia

L’assessore al Bilancio del Comune di Pescara, Eugenio Seccia, ha incontrato questa  mattina in Comune una rappresentanza della Confcommercio Pescara, composta dal  vicepresidente Riccardo Padovano, dal funzionario Carlo Nicoletti e dal consigliere  Gauro Zulli, per affrontare il tema legato alle scadenze per il pagamento della Tassa  sui rifiuti (Tari). <Era necessario un chiarimento - ha dichiarato Seccia – per  rassicurare le realtà produttive aderenti a Confcommercio sul fatto che non vi saranno  aumenti della Tassa sui rifiuti (Tari) come era stato paventato da più parti, in  particolare da parte delle associazioni presenti sul nostro territorio. Oggi siamo in  grado di affermare che sono stati superati i dubbi, relativi a importi e scadenze, che  avevano impedito di dare seguito al Piano economico finanziario di Adriatica  Risorse, la società che si occupa da qualche mese dell’attività di gestione e riscossione dei tributi. A sgombrare il campo da ogni rischio di erronea  interpretazione di quanto indicato nello scorse settimane dall’agenzia ARERA (Autorità di Regolazione per l’Energia, Reti e Ambiente), la nota di approfondimento dell’Istituto per la Finanza e l’Economia locale (IFEL) che interviene in questi casi su sollecitazione dell’Associazione nazionale Comuni italiani. <Il pagamento della Tari avverrà con le modalità dello scorso anno – ha precisato Seccia>.

Confcommercio si è espressa favorevolmente: <Siamo soddisfatti – ha detto Padovano – perché l’amministrazione  ci ha fornito le risposte che chiedevamo da tempo riguardo ai punti che avevano creato molto malumore tra i nostri iscritti. Accogliamo con piacere la decisione dell’assessore Seccia di dar vita a un tavolo permanente di confronto con le associazioni che riuniscono gli operatori economici sul nostro territorio>. Per Gauro Zulli e Carlo Nicoletti <l’obiettivo è quello di dar vita a un rapporto trasparente con l’amministrazione, per una fiscalità più giusta e più equa riguardo anche alle tasse riguardanti ombreggio, occupazione di suolo pubblico e imposta sulla pubblicità>.







TORNA INDIETRO


HOME PAGE