Ti trovi in:  Home news notizia
 

News


NOTIZIA



30-01-2020

APRE I BATTENTI LO SPORTELLO PER LA MEDIAZIONE FAMIGLIARE
Ascolta la notizia

E’ stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa  a palazzo di  città il rinnovato  Sportello per la mediazione Famigliare. <A un anno di distanza  dalla sospensione di questo importante servizio – ha detto l’assessore alle Politiche  Sociali  Adelchi Sulpizio – oggi siamo davvero contenti di offrire alla comunità un  supporto significativo perché va incontro alle difficoltà dei non pochi nuclei  famigliari che vivono situazioni di conflittualità interna, coniugale o  intergenerazionale, frequentemente fino alla separazione e al divorzio dei genitori. Il  supporto è garantito prima, durante e dopo l’evento separativo e/o divorzio>.  

Aperto dal 20 gennaio presso il centro servizi famiglie, sito al piano terra del  Comune di Pescara, Piazza Italia 14, palazzina ex Inps, lo Sportello è espressione  dell’attività DEL Centro Servizi Famiglie e dispone di personale qualificato per le consulenze. Il Servizio di Mediazione Famigliare eroga i seguenti servizi: 

 

- sostegno alle coppie in difficoltà (coniugate, di fatto, in fase di separazione, già  separate) al fine di raggiunge un accordo soddisfacente e duraturo nel tempo per la  famiglia;

 

- sostegno alla genitorialità: uno spazio di condivisione del progetto educativo e  delle responsabilità;

 

- sostegno alla famiglia: un'opportunità di gestione costruttiva della conflittualità  all'interno del nucleo familiare;

 

- sostegno ai genitori volto a prevenire eventuali disagi infantili e adolescenziali  legati alla loro conflittualità.

 

<L'accesso al Servizio è gratuito; il Mediatore familiare – ha detto questa mattina la  referente del servizio Liviana Leone - garantisce totale riservatezza sul contenuto dei  colloqui, trattandosi di  un servizio indipendente dal sistema giudiziario o da altri  percorsi di tipo socio-sanitario che, a volte, la coppia si trova ad affrontare. Oggi  siamo in grado di dare risposte a quanti non trovano più personale disponibile  presso i consultori o la stessa Asl. Com’è noto, a questo servizio in passato si è  spesso rivolta anche l’autorità giudiziaria. L'equipe che presta il Servizio è infatti  composta da professionisti formati alla Mediazione Familiare secondo Norma  Tecnica UNI. I mediatori Familiari a cui è affidato il Servizio sono soci AIMeF  (associazione italiana mediatori familiari ndr)) iscritta al MISE>.







TORNA INDIETRO


HOME PAGE