Coronavirus - Info e avvisi di emergenza   URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico
Ti trovi in:  Home news notizia
 

News


NOTIZIA



04-02-2020

Pagamento TARI, vertice convocato dall’assessore al bilancio Eugenio Seccia per stabilire modalità e date della rateizzazione
Ascolta la notizia

Il Settore bilancio del Comune, per iniziativa dell’assessore Eugenio Seccia, ha promosso un incontro in Municipio con l’amministratore e il direttore di Adriatica Risorse, Mimmo Di Michele e Giovanni D’Aquino, e i vertici di Ambiente, il direttore Massimo Del Bianco e l’amministrativo Mario Lombardi, per fare chiarezza sulla questione della TARI.

Nel corso della riunione sono stati tenuti come punti fermi la sostenibilità dei flussi finanziari legati alle decisioni da prendere sulla Tari, le problematiche legate agli incassi di Adriatica Risorse e l’elaborazione del piano economico-finanziario da parte di Ambiente, in un quadro complessivo che ha portato a questa sintesi:

Tripartizione in rate fissate al 30 marzo, al 31 maggio (quindi I giugno, trattandosi di un festivo) e 30 settembre.

L’importo della Tari per il 2020 è calcolato sulle tariffe 2019.

Per ragioni legate all’accertabilità del pagamento da parte dei contribuenti la rata unica del 30 giugno sarà la risultante della somma delle tre rate.

Il saldo, ovvero la quarta rata e il conguaglio della rata unica, sarà comunicato in tempi congrui dal Comune ai pescaresi, in considerazione del fatto che nei prossimi mesi il Governo dovrà chiarire alcuni passaggi relativi all’applicazione del nuovo metodo di calcolo.

«Su questa problematica – così l’assessore Seccia – abbiamo lavorato con idee chiare, rispetto delle regole e per obiettivi, tenendo ben presenti anche le esigenze dei contribuenti. Con queste finalità abbiamo acquisito informazioni precise presso l’Istituto per la finanza e l’economia locale, tanto che ci sono state riconosciute correttezza procedurale e trasparenza nella definizione e nell’interpretazione normativa sulla Tari».

Per lunedì è stata convocata un’altra riunione tecnica con segretario e direttore generale per tradurre in atti quelle che sono le intenzioni dell’Amministrazione, per evitare le code e dare chiarezza e programmabilità ai flussi finanziari, nell’interesse sia delle famiglie sia delle imprese pescaresi. A fine mese sarà poi delineato un quadro complessivo di riferimento per ciò che concerne gli importi e le scadenze, di cui le famiglie pescaresi saranno informate tramite lettera da Adriatica Risorse.

Una seconda comunicazione, infine, sarà inviata in merito all’importo del saldo che avverrà nel mese di dicembre.







TORNA INDIETRO


HOME PAGE