News


NOTIZIA




17-07-2020

Presentato in conferenza stampa il progetto di riqualificazione del quartiere Zanni


Il quartiere Zanni cambierà volto nei prossimi mesi diventando più vivibile, attrattivo, a misura delle famiglie e dei bambini della zona e di quanti arriveranno a Pescara, magari per raggiungere la spiaggia. A fine mese inizieranno infatti i lavori di riqualificazione della zona, per un valore complessivo di oltre un milione di euro, affidati all’impresa Sato e che dureranno quasi cinque mesi.  
 <A Zanni già prima di Natale le moderne opere di riqualificazione e ammodernamento saranno sotto i nostri occhi a beneficio dei cittadini e delle future generazioni - ha detto questa mattina in conferenza stampa il sindaco Carlo Masci. Questo step, è bene precisarlo, rientra nel piano complessivo del Parco Nord, un progetto cui tengo in particolar modo e che ci permetterà di realizzare un parco marino ambientale che riunirà appunto il quartiere Zanni alla riviera; questo grazie alla presenza di un “polmone verde” bellissimo che abbraccerà anche il complesso delle Naiadi e la pinetina a mare. Tornando alla riqualificazione del quartiere Zanni, questo spazio sarà un piccolo paradiso per quanti amano lo sport all’aria aperta, la mobilità leggera e il verde. Il progetto risponde in pieno proprio a queste esigenze>.

Il presidente del Consiglio comunale Marcello Antonelli ha posto l’accento sui passaggi che hanno permesso di raggiungere questo obiettivo:
<Oggi voglio sottolineare il lavoro che a sua tempo abbiamo svolto, dai banchi dell’opposizione, affinché si migliorasse e si completasse il percorso che oggi siamo qui a presentare. Credo che questo sia un grande merito e anche la conferma che si può fare una buona opposizione quando si hanno le idee chiare e si mettono al primo posto gli interessi dei cittadini>. Per Luigi Albore Mascia, assessore ai Lavori Pubblici,  <si tratta di un intervento di rilievo perché fondato su soluzioni tecniche innovative, a cominciare dai materiali e dalle soluzioni individuate. Un’opportunità che ci ha concesso il cosiddetto Bando delle Periferie, e che puntiamo a replicare anche in altre zone di Pescara dove è forte la richiesta di spazi di socializzazione>.

<Questo progetto di riqualificazione cambia la storia del quartiere Zanni - ha sostenuto il consigliere comunale Claudio Croce -  considerato per molti anni un rione periferico. Oggi invece è destinato in buona sostanza a divenire un polo nevralgico per quella che dovrà essere, con la vicina Montesilvano, la Grande Pescara>.  In conferenza stampa erano presenti anche il vicesindaco Giovanni Santilli e il dirigente Fabrizio Trisi, che hanno fornito un importante contributo al completamento dell’iter progettuale.

In sintesi le opere previste dal progetto:

·        un parco urbano attrezzato di un ettaro, con pista da jogging, un tratto di pista ciclabile, pista da pattinaggio, giochi per bambini, arredo dello spazio di sgambettamento per i cani, realizzazione di una struttura di cento metri quadrati in legno lamellare con spogliatoi, docce, spazio bar a servizio degli utenti ma anche del vicino campetto sportivo Croce (inaugurato nei mesi scorsi).

·        Opere di viabilità e mobilità leggera, con posa di asfalto di lunga durata che abbraccerà tutta la rete viaria di zona: tra le due rotonde di Via Carlo Alberto Dalla Chiesa e Santa Filomena, da via Acquacorrente fino al confine con Montesilvano, quindi in via Pazienza e via Pasolini;

·        Segnaletica orizzontale in materiale termoplastico anti-usura, che prevede anche attraversamenti e dossi rialzati luminosi per raggiungere in sicurezza il lungomare da via Carlo Alberto Dalla Chiesa;

·        Ristrutturazione dei marciapiedi.







TORNA INDIETRO


HOME PAGE