News


NOTIZIA




14-10-2020

Presentazione questa mattina della 25sima edizione di “THE GUITAR: FESTIVAL INTERNAZIONALE DELL’ADRIATICO”

Il Comune di Pescara tra gli enti che hanno concesso il Patrocinio




Il Festival Internazionale dell’Adriatico è un’iniziativa musicale di alto valore culturale e divulgativo. Nata nel 1996 e interamente dedicata alla chitarra, rappresenta un’occasione di crescita sociale per il territorio, dalla notevole ricaduta turistico-culturale per la città di Pescara e per la sua intera area metropolitana.

Il Festival ha ospitato nel corso degli anni i più grandi chitarristi internazionali. Tra quelli classici o legati al flamenco e alle varie etnie ricordiamo Maurizio Colonna, Lorenzo Micheli (Italia), Maria Esther Guzman, Ruben Parejo, Francisco “Paco” Cuenca, Pedro Navarro (Spagna), Roland Dyens,Laurent Boutros,Philippe Villa (Francia), Costas Cotsiolis (Grecia)SrdjanBulatovic eDarko Nikcevic (Montenegro),Marek Dlugosz (Polonia), David Russell (Scozia), Alirio Diaz, Jorge Cardoso (Argentina), Cecilio Perera (Messico), Luis Quintero (Venezuela), Al Panebianco (Cuba), Cesar Amaro Carlevaro (Uruguay),Takesci Tezuka (Giappone), Xuefei Yang (Cina). In ambito jazz Franco Cerri, Lino Patruno (Italia), per il latin jazz Irio De Paula,Filò Machado, Yamandu Costa(Brasile), per il jazz gipsy Bireli Lagrene, Christian Escoudè, Stochelo Rosenberg (Francia)e per la world musicpersonaggi del calibro di Tommy Emmanuel (Australia)Any Mckee (U.S.A.). Tantissime le formazioni orchestrali come l’Orchestra di chitarre “Città di Lucera” (Italia), Orchestra di chitarre “De Falla” di Bari (Italia), Silesian Guitar Octet (Polonia), Orchestra “Las Guitarras (Austria), Guitar Ensemble Campanilla (Giappone).

 

La 25a edizione del Festival Internazionale dell’Adriatico si svolgerà dal 16 ottobre al primo novembre 2020 e riguarderà principalmente la Città di Pescara con ben 6 giornate piuttosto articolate ed intense, con i concerti, il concorso, le masterclasses e la mostra di liuteria. Gli altri 4 appuntamenti concertistici si terranno aChieti, Penne, Loreto Aprutino Città Sant’Angelo.

La prima sezione del festival comprende una serie di concerti nei quali vengono presentati un tema, un autore, un periodo storico legati in particolare alla chitarra e a strumenti similari e le performance degli esecutori sono precedute da un corollario di iniziative, quali conferenze e seminari.

Fanno da cornice ai concerti una seconda sezione del festival dedicata al Concorso, aperto a studenti e musicisti di diversa età e nazionalità, e una terza sezione, quella delle Masterclasses, affidate agli stessi interpreti inseriti nel programma.

A richiamare ulteriormente l’attenzione sul festival è la Mostra di Liuteria, alla quale partecipano i migliori costruttori di strumenti a corde, consentendo a studenti, professionisti e appassionati di provare e confrontare chitarre di prestigio.

 

Tra gli ospiti della rassegna, tutti nomi legati al mondo affascinante e variegato della storia della chitarra, ci saranno importanti personaggi internazionali. Articolato ed intenso, il Festival include sia la tradizione classica che i linguaggi sperimentali ed innovativi. 

Ci saranno alcuni noti solisti legati al repertorio classico come gli italiani Fabio MontomoliRossella RezzollaMassimo Agostinelli o alla tradizione napoletana come Ciro Carbone o etnico-andalusa come Anthony Guerrini.  Nei numerosi concerti non mancheranno solisti legati alla musica barocca come Francesco Taranto o alla new age come Roberto Fabbri, o formazioni d’avanguardia come l’Armoniensemble con il chitarrista Vincenzo Zecca odal sound jazzistico e pieno di contaminazioni con la presenzadel duo composto da Giuseppe Continenza e Maurizio Di Fulvio. Particolarmente significativa sarà la partecipazione di numerosi giovani chitarristi, tutti plurimpremiati in concorsi internazionali, come Cesare Di Cesare e Stefano Tempera, che insieme costituiscono un formidabile duo,o dii solisticome Manuel Vrtù, Antonio Molfetta ed altri ancora. Protagonista della serata finale del Festival sarà l’Alvarez Guitar Quartet, che, composto da Alessandro Zucchetti, Paolo Saltalippi, Sandro Lazzeri e Stefano Falleri, presenta un affascinante programma di trascrizioni di musiche operistiche.

 










HOME PAGE