News


NOTIZIA




30-10-2020

Incontro in Comune con i dirigenti Aca

Il sindaco Masci: <Partono i lavori per aumentare

la capacità idrica delle nostre reti>


 

Dopo un'estate caratterizzata dall'emergenza idrica, l'Aca corre ai ripari. E' quanto hanno assicurato i vertici dell'azienda che questa mattina sono stati convocati dal sindaco Carlo Masci proprio per fare il punto sulla situazione dell'erogazione dell'acqua a Pescara. Stanno infatti per partire  i lavori che permetteranno un consistente incremento della capacità idrica in città. Si tratta di un intervento da 1,5 milioni di euro che consentirà di aumentare di circa 200 litri al secondo l'approvvigionamento del prezioso liquido grazie al raddoppio del prelievo dall'adduttrice del Tirino verso l'acquedotto del Giardino. 
Per comprendere l'importanza di tale incremento, 200 litri al secondo corrispondono al 7% della dotazione gestita dalla stessa Aca;  se già fosse stato presente dalla scorsa estate, avrebbe di fatto eliminato la carenza registrata. Un intervento necessario per ridurre drasticamente i disagi, con la prospettiva che l'estate 2021 in questo modo non comporterà nuovi rischi.

Durante l'incontro di questa mattina con il sindaco Carlo Masci si è anche parlato degli appalti per la realizzazione delle nove vasche di "prima pioggia" all'interno del parco depurativo della città di Pescara. Ebbene, gli appalti per la realizzazione delle prime cinque vasche (Via Pepe, Lungofiume dei Poeti, Le Mainarde, Ponte della Libertà e Madonnina)  saranno messi a bando entro il prossimo mese di febbraio, essendo ormai giunte a definizione le procedure  tecnico-amministrative.

<E' un passaggio fondamentale per la nostra città – ha commentato il sindaco Carlo Masci – perché è questa l'infrastruttura che ci permetterà di combattere il fenomeno inquinante determinato dalle piogge. E' uno degli elementi principali su cui si fonda la nostra aspirazione di portare a Pescara la Bandiera Blu della Feee>. In base alle previsioni, le prime cinque vasche saranno pronte entro l'autunno 2021, le altre quattro entro la primavera 2022.

 







TORNA INDIETRO


HOME PAGE