News


NOTIZIA




04-02-2021

In Commissione LL.PP. si è discusso della ristrutturazione degli alloggi Ater e del riassetto urbanistico di Rancitelli

Entro maggio progetto esecutivo per abbattere i palazzi di via Lago di Borgiano

Il presidente dell’Ater Mario Lattanzio ha riferito, in Commissione comunale ai Lavori Pubblici, nel merito degli interventi eseguiti e da eseguire per la ristrutturazione e manutenzione degli alloggi Ater ricadenti nella gestione degli uffici della sede territoriale di Pescara. Opere che hanno comportato e comportano complessivamente un investimento da 17 milioni di euro. Durante la riunione, coordinata dal presidente della Commissione Massimo Pastore, sono stati analizzati i singoli interventi in programma: ristrutturazioni concluse nel corso del 2020 • complesso edilizio di via Salaria Vecchia (665.576 euro); • parte del complesso di via Caduti per Servizio (2.993.900 euro); • fabbricato di via Basento (48.000 euro); lavori di manutenzione straordinaria case ex Gescal, affidati per il 2021 • Via Valle delle Rose (numeri civici 2,4,6,10,12,14,16,18) e Via Pineta di Roio (n.2,4) per 376.038 euro; • Via Valle di Rose (n.27-29/31-33/35-37) e Via Pineta di Roio (n.33-35/37-43) per 537.587 euro; • Via Pineta di Roio (n.66-72) , Via Valle di Rose (n.2-18) e Via Valle San Mauro (n.36-48) per 412.800 euro; • Via Aldo Moro (n.130-132/134-136) e Via Colle dell’Amatrice per 748.200 euro; lavori di manutenzione straordinaria in progettazione da mettere a bando • Via B.Buozzi (n.38-44), Piazza IV Novembre (n.1-2/7-8), Via Tripotti (n. 56-58/60-62) per 550.000 euro; • Via Secchia (n.14-16), Via Teverone (n.3-3/1-5-7-9), Via Basento (n.54-56-58), Via Cesano (n.4-6-8-10) per 645.000 euro; • Via Aldo Moro (n.19-21 F2A, 23-25 F2B) per 619.200 euro • Eliminazione barriere architettoniche in vari edifici per 283.158 euro. Particolare attenzione è stata riservata anche alla riqualificazione di via Lago di Borgiano, al quartiere Rancitelli, come da delibera Cipe del 2018 per un finanziamento da 11,5 milioni di euro (con previsione di una piazza, verde pubblico e impianti sportivi): la notizia del giorno è quella che riferisce dell’obbligo, a carico dell’Ater, a presentare entro il 31 maggio i progetti esecutivi per abbattere i palazzi ammalorati insistenti, appunto, in via Lago di Borgiano. E’ stato inoltre ricordato come, in conseguenza di questo, sia in essere un avviso pubblico esplorativo da parte dell’Ater proprio allo scopo di reperire a Pescara immobili privati, da cielo a terra, da ristrutturare e da destinare ad alloggi popolari. Relativamente, invece, al progetto di ristrutturazione, mediante demolizione, dello stabile n. 15 di via Tavo ( il cosiddetto “Ferro di Cavallo”) e della successiva ricostruzione di 54 alloggi per un importo di 7.334.000 milioni di euro, si è stabilito di rinviare la discussione alla prossima seduta dell’organismo consiliare; nel piano, come è noto, vi è infatti anche la delocalizzazione della volumetria con costruzione di un fabbricato in via Cetteo Ciglia per un importo di 2.448.000 milioni di euro. Nel caso del “Ferro di Cavallo” si farà ricorso agli incentivi previsti dall’eco-sisma Bonus 110%. . Il presidente della commissione LL.PP. ha inoltre tenuto a sottolineare che in occasione del prossimo incontro verrà anche affrontata la questione riguardante il superamento delle criticità, previsto nel Documento Unico di Programmazione (DUP), riguardanti le case popolari della Marina Sud gravati da usi civici.






TORNA INDIETRO


HOME PAGE