News


NOTIZIA




13-03-2021

Prorogata fino al 21 marzo la didattica a distanza (DAD) nelle scuole dell'Infanzia, anche private

Per scuola Primaria e Media interviene l'ordinanza regionale

Il sindaco Carlo Masci ha emesso in giornata una nuova ordinanza con la quale si dispongono ulteriori misure atte a gestire l’emergenza sanitaria in atto nella città di Pescara, dove si registra un’impennata dei casi di contagio da Covid 19. Il provvedimento, che richiama e proroga formalmente gli effetti delle analoghe e precedenti ordinanze, interviene sulla base delle risultanze emerse dai lavori del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, tenutosi ieri in Prefettura, e delle indicazioni di carattere epidemiologico emerse del verbale della riunione odierna dei dirigenti dell’Azienda Sanitaria Locale di Pescara. Nel report della Asl si evidenzia infatti che l’andamento della situazione epidemiologica nella provincia di Pescara e il sovraccarico di ricoveri e di servizi ospedalieri presso il nosocomio Santo Spirito rendono necessarie azioni urgenti atte a contenere l’andamento del contagio. Pertanto, il primo cittadino di Pescara ha sottoscritto nel primo pomeriggio il provvedimento che dispone e conferma, a far data dal 15/03/2021 e sino al 21/03/2021, la sospensione di tutte le attività didattiche in presenza nelle scuole comunali dell’Infanzia della città di Pescara, comprese quelle private. Quindi niente lezioni in presenza, in virtù dei nuovi dati sull’andamento della pandemia nel territorio pescarese. Gli Asili-nido, come già accaduto nelle settimane precedenti, possono invece continuare ad accogliere i più piccoli (fino a 36 mesi). Sulla sospensione delle attività scolastiche nelle scuole primarie e medie si era già pronunciata ieri sera la presidenza della Giunta Regionale con un'ordinanza (la n.13 del 2021)di proroga la didattica a distanza.






TORNA INDIETRO


HOME PAGE