News


NOTIZIA




18-03-2021

Scuole dell'infanzia: il Tar ha rigettato la richiesta di sospensiva dell'ordinanza sindacale n.35

Il provvedimento firmato dal sindaco Masci ha prorogato
la sospensione delle lezioni in presenza


Il Tribunale amministrativo regionale, sezione staccata di Pescara, ha rigettato la richiesta di sospensiva, avanzata da alcuni genitori, dell’efficacia dell’ordinanza n. 35, del 13 marzo scorso, con la quale il sindaco di Pescara Carlo Masci ha disposto la proroga dello stop alle lezioni in presenza nelle scuole dell’Infanzia della città di Pescara. L’ente è stato rappresentato dal Direttore dell’Avvocatura comunale, Avvocato Paola Di Marco. Il giudice amministrativo ha ritenuto il provvedimento impugnato “corredato da congrua e documentata motivazione, in cui si dà contezza delle ragioni per le quali l’apertura degli Asili del comune di Pescara potrebbe determinare aggravamenti dei contagi da Covid 19, tali da pregiudicare ulteriormente e in modo irreversibile la funzionalità delle strutture sanitarie, ormai allo stremo”. Viene inoltre specificata la mancanza, nel ricorso presentato, di elementi sufficienti a sostenere un difetto di competenza sindacale nell’adozione della stessa ordinanza.






TORNA INDIETRO


HOME PAGE