Ti trovi in:  Home pol. municipale premio anvu
 

Premio anvu


PREMIO ANVU


Premio ANVU 2009

L’ANVU nell’individuare il Comando di Polizia Locale a cui conferire per l’attività svolta nell’anno 2008 il “Premio Nazionale ANVU prof. Alvaro Pollice” quest’anno ha ritenuto importante evidenziare quelle attività che sono “tipiche” della Polizia Locale e che negli ultimi tempi sono state un po’ accantonate nello scenario quotidiano delle attività svolte nelle nostre comunità, preferendo, spesso su impulso o costrizione delle amministrazioni comunali, attività che garantiscano agli Enti facili introiti con cui sopperire alle deficienze di bilancio. Difatti la Polizia Locale negli ultimi mesi è stata spesso alla ribalta su tutti gli organi di stampa per gli usi di strumentazioni elettroniche atte al rilevamento di infrazioni al codice della strada.
Di rado la stampa si occupa delle quotidiane attività svolte della polizia locale a tutela dei cittadini. Tuttavia è frequente scoprire notizie inerenti le attività espletate dal Corpo di Polizia Municipale di Pescara tese a controlli di polizia amministrativa che più di altri sono rivolti alla tutela dei cittadini.
Gli obiettivi perseguiti dalla Polizia Municipale di Pescara sono prevalentemente quelli di:
migliorare la sicurezza dei cittadini
sicurezza stradale
sicurezza del consumatore
sicurezza del territorio
Non possiamo dimenticare che le regole a cui tutto il personale del Corpo della Polizia Municipale di Pescara ha fatto riferimento fossero quelle di “una città rispettosa delle regole per vivere meglio sia dal punto di vista professionale, per tutti i suoi abitanti ed in particolare per quelle categorie più deboli, quali bambini ed anziani, e non ultimo a vantaggio dei turisti che la stessa ospita”.
Non va dimenticato che negli ultimi anni la Polizia Municipale di Pescara ha proficuamente collaborato con le altre forze di Polizia dello Stato presenti sul territorio al fine di prevenire e reprimere attività illecite che mettessero a repentaglio la sicurezza dei cittadini.
Difatti, in questo spirito, sono stati predisposti appositi nuclei operativi con specifiche professionalità e specificità che non solo hanno esaltato il ruolo dell’intera categoria, ma hanno garantito quei controlli che tutelano i cittadini.
Alcuni esempi possono essere:
• la costituzione del nucleo tutela del consumatore, che sistematicamente provveduto ad effettuare controlli nelle attività commerciali e nei pubblici esercizi sia dal punto di vista puramente amministrativo che sanitario
• la costituzione di nuclei di polizia di prossimità tesi a garantire quanto più possibile la presenza dell’ente locale nei vari quartieri dalla città
• la costituzione di un nucleo di infortunistica stradale dedito al controllo della circolazione ed al rilevamento dei sinistri stradali
• la costituzione di un nucleo di educazione stradale che si occupa permanentemente di diffondere il concetto di legalità e di educazione delle regole stradali nelle scuole
• la costituzione di un nucleo di tutela ambientale con specifici compiti di controlli del territorio finalizzati alla preservazione del patrimonio demaniale sia della costa marina che delle aree interne alla città
• l’attivazione di servizi cosiddetti h24, rivolti alla prevenzione di atti vandalici ed in particolari periodi dell’anno alla tutela della quiete pubblica anche a mezzo di utilizzo di sofisticate strumentazioni elettroniche.


Motivazione

Il Corpo di Polizia Municipale di Pescara si è proiettato in una visione moderna, funzionale e professionale delle attività svolte a tutela della collettività, mediante l’organizzazione di specifici interventi settoriali che la rende l’organo di controllo più presente sul territorio rivolgendo la sua attenzione a quei problemi di cui il cittadino chiede immediata risoluzione.




HOME PAGE
ultimo aggiornamento: giugno 2012