Trasparenza amministrativa


ANAGRAFE DEI TITOLARI DI INCARICHI



INCARICHI POLITICI


DI BIASE Licio



Luogo e data di nascita:
CHATELINEAU (BELGIO), 06-06-1957


Atto di nomina/proclamazione e durata del mandato, elenco degli incarichi elettivi ricoperti nel tempo:
atto di nomina: Del. C.C. n.89 del 17-07-2009

elenco degli incarichi elettivi ricoperti nel tempo: vedi allegato


Curriculum:
Licio Di Biase
Laureato in Storia

Nato in Belgio il 6 giugno del 1957 da genitori pescaresi, emigrati per motivi di lavoro. Licio Di Biase compie i primi passi della sua formazione culturale all’interno dei circoli parrocchiali di Pescara Colli, secondo quei valori cristiani che accompagneranno sempre il suo percorso politico. Esordisce nella politica attiva nel 1974 costituendo il movimento “Sakharov”, che diventa in breve tempo uno dei perni del gruppo giovanile della Democrazia Cristiana pescarese.

Nel ’75 viene nominato consigliere di Quartiere dal Sindaco di Pescara Alberto Casalini, il più giovane insignito di questo titolo. La passione per la politica va di pari passo con l’attenzione costante verso il mondo dell’associazionismo: nel ’76 nasce “Presenza Popolare”,giornale a diffusione locale che insieme all’omonimo circolo culturale diventa, a livello provinciale, l’arena del dibattito che anima la Dc.

L’impegno nelle fila del movimento giovanile lo porta ad essere nominato nel ’76 segretario comunale del gruppo giovanile Dc. Consigliere comunale nell’85, caratterizza il suo impegno politico nel forte attaccamento al territorio, nell’attenzione verso le problematiche dei giovani e nell’impegno per i quartieri più emarginati.

Nel ’90 diventa segretario comunale della Dc di Pescara. Sempre nel ’90 è rieletto consigliere comunale di Pescara.

L’attività politica non lo distoglie dalle sue passioni: il giornalismo, dimostrato dalla nascita in questi anni del periodico” Terzo Millennio”, e il progetto di formare una nuova leva politica, che trova un punto di riferimento prima nel circolo di cultura politica “Tocqueville”, di cui è Presidente, poi nella Scuola di formazione politica“Giuseppe Spataro” , di cui è direttore, nati per sua iniziativa.

Nel ’94, rieletto consigliere comunale, nel CCD, viene nominato assessore allo sport e alla cultura nella prima Giunta del Sindaco Carlo Pace.

Il successo elettorale è riconfermato nel novembre1998 quando con la lista civica “Cattolici e Democratici per Pescara” è nuovamente eletto a Palazzo di Città, ricoprendo la carica di assessore con deleghe, tra l’altro, all’Urbanistica, caratterizzandosi per l’approvazione , dopo 25 anni, del PRG da parte del consiglio comunale, e alla Cultura, per aver dato vita all’evento cult dell’estate pescarese “il fiume e la memoria” , che ha determinato la rinascita del Centro Storico di Pescara.

Dal 1999, dopo il suo rientro nelle fila del CCD, e fino al 2003 è Consigliere Provinciale di Pescara; nel2003 è nuovamente eletto Consigliere Comunale di Pescara ed inoltre, fino al 2005, è componente del Consiglio di Amministrazione dell’A.C.A.
Nel 2006 è stato nominato dal Segretario Nazionale dell'Udeur Clemente Mastella, responsabile nazionale del Dipartimento Cultura dell'Udeur.
Nel gennaio del 2007 è stato eletto segretario provinciale dell'Udeur di Pescara.

Nel novembre 2008 è nominato, dal segretario dell’Udc On. Lorenzo Cesa, incaricato per la “Costituente di Centro”, per la Provincia di Pescara.
Nel luglio 2009 è stato eletto Presidente del Consiglio del Comune di Pescara. In tale funzione ha istituito la “Sala Aternum”, ufficio della Presidenza del Consiglio dalla caratteristica storico-identitaria della città di Pescara.
Dal Novembre 2011 dimessosi da Presidente del Consiglio Comunale è stato nominato Consigliere Delegato al recupero e alla valorizzazione del Patrimonio storico della città di Pescara


Compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica - Importi di viaggi di servizio e missioni pagati con fondi pubblici:
vedi allegato


Dati relativi all'assunzione di altre cariche, presso enti pubblici o privati, e relativi compensi a qualsiasi titolo corrisposti - Altri eventuali incarichi con oneri a carico della finanza pubblica e indicazione dei compensi spettanti:
vedi allegato


- 1) dichiarazione concernente diritti reali su beni immobili e su beni mobili iscritti in pubblici registri, titolarità di imprese, azioni di società, quote di partecipazione a società, esercizio di funzioni di amministratore o di sindaco di società, con l'apposizione della formula «sul mio onore affermo che la dichiarazione corrisponde al vero» [Per il soggetto, il coniuge non separato e i parenti entro il secondo grado, ove gli stessi vi consentano]
- 2) copia dell'ultima dichiarazione dei redditi soggetti all'imposta sui redditi delle persone fisiche [Per il soggetto, il coniuge non separato e i parenti entro il secondo grado, ove gli stessi vi consentano]:
- 3) attestazione concernente le variazioni della situazione patrimoniale intervenute nell'anno precedente e copia della dichiarazione dei redditi [Per il soggetto, il coniuge non separato e i parenti entro il secondo grado, ove gli stessi vi consentano]
- 4) dichiarazione concernente le variazioni della situazione patrimoniale intervenute dopo l'ultima attestazione (con copia della dichiarazione annuale relativa ai redditi delle persone fisiche) [Per il soggetto, il coniuge non separato e i parenti entro il secondo grado, ove gli stessi vi consentano]

redditi 2008/2010: vedi allegato
redditi 2011/2012: vedi redditi


dichiarazione concernente le spese sostenute e le obbligazioni assunte per la propaganda elettorale ovvero attestazione di essersi avvalsi esclusivamente di materiali e di mezzi propagandistici predisposti e messi a disposizione dal partito o dalla formazione politica della cui lista il soggetto ha fatto parte, con l'apposizione della formula «sul mio onore affermo che la dichiarazione corrisponde al vero» (con allegate copie delle dichiarazioni relative a finanziamenti e contributi per un importo che nell'anno superi 5.000 €) :
vedi allegato

vedi allegato




Note:







HOME PAGE