Accedere al servizio di assistenza domiciliare (SAD) e di assistenza domiciliare integrata (ADI)

Accedere al servizio di assistenza domiciliare (SAD)

Il Servizio di Assistenza Domiciliare (SAD) è un servizio essenziale e si configura come un sistema di prestazioni programmate e personalizzate in base alle necessità dell’utente, in attuazione del Progetto Assistenziale Individualizzato (PAI) definito dai Servizi Sociali comunali.

Esso si configura come ADI (Assistenza Domiciliare Integrata) qualora l’utente usufruisca anche del servizio di Assistenza Domiciliare da parte della Asl.

Finalità e obiettivi

  • miglioramento della qualità della vita della persona assistita, sfruttando e potenziando ogni sua capacità residua
  • mantenimento nel nucleo familiare di appartenenza in modo da evitare processi di istituzionalizzazione e/o a ricoveri ospedalieri impropri
  • favorire l’autonomia personale
  • ridurre il disagio sociale e il rischio di emarginazione
  • sostenere le famiglie in situazione di fragilità derivante dalla presenza all’interno del nucleo di anziani e persone con disabilità certificata (Legge 05/02/1992, n. 104).

Approfondimenti

Prestazioni

Le prestazioni erogate tramite il SAD sono di carattere socio-assistenziale e le tipologie funzionali, in via esemplificativa, sono le seguenti:

  • assistenza alla persona, intesa come aiuto nelle attività personali riferibili al complesso delle principali funzioni quotidiane, quali l’igiene personale, ivi compreso il bagno assistito, la cura dell'aspetto fisico, l’alzata e messa a riposo dell’utente con corretto posizionamento, il supporto nella preparazione e nell’assunzione dei pasti, vestizione, deambulazione sia all’interno che all’esterno dell’abitazione, mobilizzazione dell’allettato
  • aiuto nella cura, nella gestione dell'ambiente domestico e nel governo della casa, con particolare riferimento al riordino ed alla pulizia dell'abitazione, dei mobili, dei pavimenti, dei servizi igienici, al ricambio della biancheria e al suo lavaggio e stiratura, al riordino delle stoviglie e igienizzazione dell'ambiente, ecc.
  • integrazione sociale e sviluppo della vita di relazione, mediante l’attivazione di una rete di tutoraggio sociale (vicinato, parrocchia, ecc.) e favorendo la socializzazione tramite l’ accompagnamento e l’accesso ai Servizi, ai Centri Diurni e di riabilitazione, ecc.
  • disbrigo di pratiche, acquisto di generi alimentari e capi di vestiario, accompagnamento a visite mediche e in altri luoghi esterni all’abitazione, ecc.
  • interventi igienico-sanitari di semplice attuazione, accompagnamento a visite mediche, assistenza per la corretta assunzione di farmaci, aiuto per la prevenzione di piaghe da decubito in collaborazione con il Servizio Sanitario, disbrigo di semplici pratiche personali.
Destinatari
  • persone residenti nel Comune di Pescara;
  • persone anziane, adulte e/o disabili che si trovano in una situazione di parziale e/o totale non autosufficienza, di fragilità e/o di esclusione sociale o che presentano una limitazione nell’autonomia fisica e la cui rete familiare di riferimento è assente o necessita di interventi integrativi per oggettive motivazioni.

L’Amministrazione comunale interviene a favore degli aventi diritto nei limiti delle proprie disponibilità finanziarie, dando priorità secondo le priorità indicate nella Legge 08/11/2000, n. 328, art. 2, 14, 16 a soggetti in condizioni di povertà o con limitato reddito o con incapacità totale o parziale di provvedere a se stessi per inabilità di ordine fisico o psichico, disabili in generale, anziani non autosufficienti.

Modalità di erogazione del servizio

Il SAD/ADI è di norma assicurato tutti i giorni feriali nella fascia oraria compresa dalle 7:00 alle 20:00.

Le prestazioni assistenziali durante i giorni festivi o fuori della suddetta fascia oraria sono riservate, su valutazione del Servizio Sociale Professionale, a persone che vivono sole, che sono affette da disabilità grave o per quelle situazioni di straordinaria necessità.

L’erogazione degli interventi avviene prevalentemente presso il luogo di residenza o di dimora abituale dell’utente, comunque sempre nell’ambito del territorio comunale.

 

Compartecipazione degli utenti al costo del servizio

La determinazione dell’eventuale compartecipazione al costo del servizio avviene attraverso la presentazione del modello ISEE Socio-Sanitario, come da apposito regolamento adottato dall’Amministrazione Comunale.

Per l’anno 2021, sono esenti dalla compartecipazione al costo del servizio gli utenti con reddito ISEE pari o inferiore a 8.000,00 € mentre per coloro che hanno un ISEE superiore si applicano le seguente fasce di compartecipazione oraria:

  • da 8.000,01 € a 8.800,00 € - 0,34 €
  • da 8.800,01 € a 9.600,00 € - 1,70 €
  • da 9.600,01 € a 11.200,00 € - 3,41 €
  • da 11.200,01  € a 12.800,00 € - 6,82 €
  • da 12.800,01 € a 14.400,00 € - 10,23 €
  • da 14.400,01 € a 16.000,00 - 13,64 €
  • oltre 16.000,00 € - 17,05 €.

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Salute
Io sono: Anziano Disabile
Sezioni: Servizi sociali
Ultimo aggiornamento: 03/01/2022 13:25.22