Chiedere l'autorizzazione in deroga ai valori limite di emissione acustica

Chiedere l'autorizzazione in deroga ai valori limite di emissione acustica

La quiete pubblica è un bene collettivo e condizione necessaria per garantire la salute dei cittadini, pertanto deve essere tutelata dagli enti pubblici competenti, tra cui i Comuni, “[...] come fondamentale diritto dell’individuo ed interesse della collettività [...]“ (articolo 32 della Costituzione della Repubblica Italiana).

Per ogni zona del territorio comunale sono previsti limiti massimi di emissione sonora, prescritti dal Piano di classificazione acustica comunale o dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 14/11/1997.

La Legge 26/10/1995, n. 447, art. 6 prevede che il Comune possa rilasciare l'autorizzazione in deroga ai valori limite per lo svolgimento di:

  • attività temporanee
  • manifestazioni in luogo pubblico o aperto al pubblico
  • per spettacoli a carattere temporaneo ovvero mobile.

Anche per le attività edilizie temporanee che non possano rispettare i limiti orari o i limiti di intensità di rumore stabiliti nel territorio comunale è quindi necessario presentare domanda di autorizzazione in deroga alle emissioni sonore.

In Comune di Pescara…

Si precisa che l'istanza di autorizzazione in deroga ai limiti sonori va presentata in marca da bollo da 16,00€.

La domanda di autorizzazione  va inoltrata almeno 7 giorni  prima della data oggetto di richiesta in caso di autodichiarazione Dichiarazione Sostitutiva dell'atto di Notorietà in Materia di Inquinamento Acustico (fino a 70 db A) ovvero almeno 30 giorni prima in caso di "Dichiarazione di impatto acustico redatta da tecnico competente" (oltre 70 db A).

Al rilascio del titolo autorizzativo in deroga sarà necessario fornire una seconda marca da bollo da 16,00 €.

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Lavoro Cultura e tempo libero
Ultimo aggiornamento: 07/04/2022 17:00.15